Elenco grotte in rocce carsificabili - area geografica Monte Brè (7 cavità)


Grotta di Gandria (TI 26):

ingresso coordinate: GPS (2'719'967 1'095'839)

quota: 386 m

sviluppo: 11 m

comune: Lugano (Castagnola)

località: Strada di Fulmignano.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti - Le Grotte del Ticino - II. Note biologiche I - Bollettino STSN anno 1957 - Vol. 52, pagg. 28, 29.
Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pag. 128.
Descrizione, note: l'ingresso è visibile sopra la strada cantonale Lugano-Gandria (incrocio per Strada di Fulmignano). Una prima parte illuminata introduce in un cunicolo ascendente, umido e dal fondo terroso che si restringe in alto. Grazie alla sua esposizione la cavità gode di un microclima temperato con occasionale stillicidio.

Andamento: ascendente

geologia: breccia calcarea.

Grotta di Gandria
Grotta di Gandria

Grotta di Brè o Fiadaduu dal Laac (TI 15):

ingresso coordinate: GPS (2'719'617 1'096'325)

quota: 810 m

sviluppo: 220 m circa

comune: Lugano (Brè)

località: Monte Brè.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti - Le Grotte del Ticino - II. Note biologiche I - Bollettino STSN anno 1957 - Vol. 52, pagg. 21, 22.
Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pagg. 119, 120.
Descrizione, note: l'ingresso, piuttosto ampio, è situato una trentina di metri sotto l'unica casa d'abitazione della zona (edificio segnalato sulla CNS), la cavità si apre sul ripido versante SW del Monte Brè. Dopo un breve ramo fortemente discendente si raggiunge un saltino verticale (attrezzato), si continua lungo un'evidente frattura subverticale orientata S-N, al termine si scende in una ripida spaccatura, verso sud, seguendo il giusto percorso è possibile accedere al fondo della diaclasi anche senza attrezzatura: occorre calarsi con prudenza in opposizione tra le alte pareti e i numerosi gradini. I versanti risultano spesso velati da belle colate concrezionali. L'entrata si comporta da bocca meteoalta (calda): ingresso alto di un sistema con circolazione d'aria a tubo di vento. L'attrezzatura speleologica è necessaria almeno per scendere il primo salto.

Andamento: discendente

geologia: calcare selcifero lombardo.


Grotta di Brè II (TI 14):

ingresso coordinate: GPS (2'719'650 1'096'325)

quota: 822 m

sviluppo: 9 m

comune: Lugano (Brè)

località: Monte Brè.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti - Le Grotte del Ticino - II. Note biologiche I - Bollettino STSN anno 1957 - Vol. 52, pagg. 20, 21.
Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pagg. 118, 119.
Descrizione, note: la presente grotta e le successive TI 41, TI 42 si aprono in sequenza, dall'alto verso il basso, all'interno di un franoso e ripido canalone posizionato qualche metro a ESE dell'abitazione descritta nella TI 15. Si tratta di una cavità impostata su una breve frattura discendente diretta S-N. Alle pareti presenta qualche deposito di moonmilk.

Andamento: discendente

geologia: calcare selcifero lombardo.

Grotta di Brè II: pipistrello in letargo
Grotta di Brè II: pipistrello in letargo

Grotta di Brè III (TI 41):

ingresso coordinate: GPS (2'719'661 1'096'311)

quota: 808 m

sviluppo: 20 m

comune: Lugano (Brè)

località: Monte Brè.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pag. 139.
Descrizione, note: l'ingresso, di modeste dimensioni, permette di scendere in una fessura subverticale piuttosto stretta dal fondo detritico e franoso. La cavità comunica nella parte inferiore con la sottostante TI 42.

Andamento: discendente

geologia: calcare selcifero lombardo.


Grotta di Brè IV (TI 42):

ingresso coordinate: GPS (2'719'662 1'096'304)

quota: 802 m

sviluppo: 42 m

comune: Lugano (Brè)

località: Monte Brè.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pagg. 139, 140.
Descrizione, note: la grotta ha origine esclusivamente tettonica ed è collegata, attraverso ambienti stretti, disagevoli e franosi, alla frattura-diaclasi precedentemente descritta (TI 41).

Andamento: mista

geologia: calcare selcifero lombardo.


Grotta di Brè V (TI 141):

ingresso coordinate: posizionamento GPS (719574 96351)

quota: 800 m

sviluppo: 30 m circa

comune: Lugano (Brè)

località: Monte Brè.
Riferimenti bibliografici: Francesco Bianchi-Demicheli - Società Svizzera di Speleologia - Sezione Ticino: Le Grotte del Ticino X - Note abiologiche VI - Bollettino STSN anno 1991 - Vol. 79 Fasc. 2, pag. 103.
Cenni storici: scoperta e disostruita da Francesco Bianchi-Demicheli e Primo Meli.
Descrizione, note: l'ingresso, molto stretto, è situato a NW rispetto alle precedenti grotte del Monte Brè. All'entrata è visibile il materiale detritico estratto durante la disostruzione. La cavità si sviluppa lungo una frattura disagevole e discendente. Chiude in strettoie intransitabili. Presenta occasionali depositi di moonmilk alle pareti.

Andamento: discendente

geologia: calcare selcifero lombardo.


Grotta di Pazzalino (TI 5):

ingresso coordinate: GPS (2'719'036 1'097'207)

quota: 378 m

sviluppo: 7 m

comune: Lugano (Viganello)

località: Pazzalino.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pag. 111.
Descrizione, note: la cavità risulta originata dall'erosione fluviale nei conglomerati. Si tratta di un riparo-nicchia completamente illuminato a sacco chiuso, senza circolazione d'aria.

Andamento: orizzontale

geologia: breccia calcarea.

Grotta di Pazzalino
Grotta di Pazzalino