Elenco grotte in rocce cristalline - Valle Verzasca (8 cavità)


Caurga (TI 24):

ingresso coordinate: posizionamento GPS (707576 118979)

quota: 1090 m

sviluppo: 20 m

comune: Mergoscia

località: Fossei, Cresta.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti - Le Grotte del Ticino - II. Note biologiche I - Bollettino STSN anno 1957 - Vol. 52, pag. 27.
Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pag. 127.
Descrizione, note: a lato del sentiero Fossei-Cresta, versante meridionale del Madone, ben visibile, si apre una frattura profonda 20 m parzialmente divisa a metà da un terrazzino laterale. La grotta risulta chiusa in superficie da una rete metallica, attualmente è inagibile. Qualche rifiuto è presente all'interno. È necessaria l'attrezzatura speleologica.

Andamento: discendente

geologia: paragneiss.

Caurga: faglia
Caurga: faglia

Cresta (TI 25):

ingresso coordinate: posizionamento GPS (707483 119063)

quota: 1145 m

sviluppo: 40 m

comune: Mergoscia, località: Cresta.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti - Le Grotte del Ticino - II. Note biologiche I - Bollettino STSN anno 1957 - Vol. 52, pag. 28.
Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pagg. 127, 128.
Descrizione, note: la grotta è costituita principalmente da un pozzo verticale con ampio imbocco franoso circondato da fitta vegetazione. Nelle immediate vicinanze un'altra apertura a pozzo molto più stretta collega le due cavità attraverso uno stretto passaggio sul fondo. È necessaria l'attrezzatura speleologica.

Andamento: discendente

geologia: paragneiss.

Cresta: l'imbocco
Cresta: l'imbocco

Böcc dal Ross (TI 47):

ingresso coordinate: posizionamento GPS (705263 130410)

quota: 805 m

sviluppo: 8 m

comune: Cugnasco-Gerra (Gerra Verzasca)

località: Fromighera.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pag. 142.
Descrizione, note: nelle vicinanze del fiume Verzasca un'apertura sotto roccia, parzialmente chiusa da un muretto a secco, permette di accedere ad un breve corridoio orizzontale leggermente inclinato. La cavità presenta ruscellamento.

Andamento: orizzontale

geologia: gneiss.

Böcc dal Ross
Böcc dal Ross

Buco del Serpe (TI 48):

ingresso coordinate: posizionamento GPS (705758 132155)

quota: 1195 m

sviluppo: 50 m circa

comune: Frasco

località: Ovich, Val d'Efra.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pag. 142.
Descrizione, note: uno stretto imbocco con breve discesa conduce alla partenza di una diaclasi alta e stretta orientata N-S. Le grigie pareti sono generalmente asciutte, alte e strette, il fondo irregolare con a tratti importanti depositi di fogliame. Andamento: discendente

geologia: gneiss.


La Cà di Vecc (TI 35):

ingresso coordinate: posizionamento GPS (705780 132200)

quota: 1210 m

sviluppo: 150 m

comune: Frasco

località: Ovich, Val d'Efra.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti - Le Grotte del Ticino - II. Note biologiche I - Bollettino STSN anno 1957 - Vol. 52, pagg. 33, 34.
Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pagg. 134, 135.
Descrizione, note: la grotta si suddivide in tre sezioni distinte. La prima parte è caratterizzata da un alto corridoio regolare leggermente ascendente diretto verso oriente: la frattura diventa dopo qualche decina di metri sempre più stretta e quindi intransitabile. Nella seconda parte superato in partenza un passaggio di larghezza ridotta verso nord si giunge in un'ampia sala-galleria discendente composta da lisce pareti rocciose con diverse aperture verso l'alto non raggiungibili. A metà galleria, a inizio discesa, un angusto passaggio tra i massi permette di scendere in cunicoli malagevoli in ambienti tetri e umidi. Le fratture soprattutto nella parte inferiore sono sempre più scomode e verticali. L'attrezzatura è necessaria per scendere nella parte più profonda.

Andamento: discendente

geologia: gneiss.


Il Labirinto:

ingresso coordinate: posizionamento GPS (705792 132271)

quota: 1240 m

sviluppo: 100 m circa

comune: Frasco

località: Ovich, Val d'Efra.
Descrizione, note: superata l'entrata di forma triangolare una breve discesa introduce un pendio ascendente con numerosi massi al suolo. Al termine della salita la grotta sembra terminare, un basso passaggio conduce invece verso ambienti più ampi seguiti da brevi strettoie verso est. Un'apertura disostruita dal sottoscritto a sud, dopo una breve verticale da attrezzare, permise di esplorare nuove parti ad andamento labirintico.

Andamento: discendente

geologia: gneiss.


Grotta dello Strame (TI 39):

ingresso coordinate: posizionamento GPS (705750 132323)

quota: 1230 m

sviluppo: 45 m circa

comune: Frasco

località: Ovich, Val d'Efra.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pagg. 137, 138.
Descrizione, note: un intaglio nella roccia, non troppo evidente, conduce direttamente all'interno di una camera inclinata, alta e relativamente stretta. Alla base la frattura si restringe e prosegue in franose strettoie ad andamento verticale.

Andamento: discendente

geologia: gneiss.

Grotta dello Strame
Grotta dello Strame

Caverna Vegornèss:

ingresso coordinate: posizionamento GPS (704215 135940)

quota: 1290 m

sviluppo: 10 m

comune: Sonogno

località: Val Vegornèss.
Riferimenti bibliografici: Giuseppe Brenna - Guida delle Alpi Ticinesi 2 - Dal Cristallina al Sassariente - Guida edita dal Club Alpino Svizzero - pag. 351.
Descrizione, note: singolare caverna circolare, visibile a tratti dal fondovalle. A ovest di Secada occorre risalire il versante orografico sinistro del canalone che scende sotto la cavità, tenendosi un po' a nord. Quando si raggiunge pressappoco la quota dell'imbocco, si compie una traversata verso sud percorrendo una cengia erbosa e boscosa in orizzontale tra due grandi pareti di roccia. Al termine si scende pochi metri, si attraversa il solco del canale e con percorso in senso orario si giunge brevemente all'ingresso. Si tratta di un comodo riparo sotto roccia, situato in posizione isolata e panoramica. Andamento: lievemente ascendente

geologia: gneiss.