Elenco grotte in rocce cristalline - Valle Leventina (15 cavità)


Grotta Val d'Ambra:

ingresso coordinate: posizionamento GPS (714244 133714)

quota: 1455 m

sviluppo complessivo: 110 m circa

comune: Personico

località: Val d'Ambra, Alpe Carnisera.
Descrizione, note: cavità costituite da due distinte fratture situate a poca distanza l'una dall'altra e non comunicanti, entrambe si aprono alla base di un affioramento roccioso. Nella prima sezione un imbocco di ridotte dimensioni e una breve discesa permettono di accedere ad un comodo corridoio ascendente con possibili depositi di ghiaccio al suolo. Un cunicolo più stretto e un salto verticale di 4 m (scaletta) conducono in una galleria con numerosi blocchi di roccia al suolo divisa nella parte finale da due sezioni sovrapposte. La seconda cavità, impostata lungo una bella frattura orientata N-S, alta e stretta, è percorribile su più livelli per qualche decina di metri.

Andamento: discendente

geologia: gneiss.


Crepaccio di Sassalp:

ingresso coordinate: posizionamento GPS (712018 136147)

quota: 1570 m

sviluppo: oltre 50 m

comune: Personico

località: Val Marcri, Val Nèdro.
Descrizione, note: lunga e profonda spaccatura situata in luogo appartato e incontaminato. L'accesso alle sue parti più profonde avviene preferibilmente dal lato NNE con discesa verticale di una decina di metri. Il fondo risulta comunque irregolare, meandreggiante, difficilmente percorribile. Disagevoli passaggi scendono ancora verso strette e oscure forre. È necessaria l'attrezzatura speleologica.

Andamento: discendente

geologia: gneiss.


Ganna da Schi:

ingresso coordinate: GPS (714807 136898)

quota: 645 m

sviluppo: 70 m circa

comune: Pollegio

località: Diganengo.
Descrizione, note: si accede lungo una frattura all'inizio non troppo evidente situata in ambiente roccioso e boscoso. Nella prima parte si procede in orizzontale per qualche metro nella spaccatura orientata a NE. Un breve passaggio franoso permette di scendere e di percorrere un corridoio seguendo l'opposta direzione, una scomoda diramazione potrebbe consentire l'uscita in uno stretto imbocco posto più in basso e a sud dall'usuale entrata.

Andamento: discendente

geologia: gneiss.


Pian la Schi:

ingresso coordinate: posizionamento GPS (714803 136956)

quota: 685 m

sviluppo: 40 m circa

comune: Pollegio

località: Diganengo.
Riferimenti bibliografici: Bodio - Repertorio Toponomastico Ticinese - a cura di Luigi Bianchi - Direzione Stefano Vassere - Archivio di Stato del Canton Ticino, Bellinzona 2012, Jam Edizioni, pagg. 213, 214 (Nel volume il toponimo non è localizzato).
Descrizione, note: importante crepaccio in zona boscosa circondato da numerosi alberi di castagno. L'area risulta intensamente fratturata. La spaccatura principale è percorribile sul fondo per qualche metro con entrata e discesa dal lato SW (scaletta da 10 m).

Andamento: discendente

geologia: gneiss.

Pian la Schi
Pian la Schi

Grotta della Faura di Cala Ovest:

ingresso coordinate: posizionamento GPS (704158 141339)

quota: 1830 m

sviluppo: 60 m circa

comune: Faido (Chironico)

località: Alpe Sponda.
Descrizione, note: è la prima, partendo dalla quota meno elevata, di una considerevole serie di fratture presenti nell'esteso territorio dell'Alpe Sponda. Se le stagioni invernali e primaverili risultano particolarmente nevose e piovose, all'interno della cavità si formano importanti depositi di ghiaccio. Sculture naturali dalle belle forme che resistono sino al termine dell'estate. All'interno della spaccatura è possibile accedere dall'alto in due punti distinti, (corda o scaletta necessarie) per poi seguirne il fondo irregolare per qualche decina di metri.

Andamento: discendente

geologia: micascisto.


Grotta dell’Alpe Sponda II:

ingresso coordinate: posizionamento GPS (704152 141476)

quota: 1890 m

sviluppo: 25 m circa

comune: Faido (Chironico)

località: Alpe Sponda.
Descrizione, note: nonostante il generoso imbocco e la spaziosa galleria fortemente discendente, le alte e umide pareti chiudono presto sul fondo rendendo impossibile ogni tentativo di prosecuzione.

Andamento: discendente

geologia: micascisto.

Grotta dell'Alpe Sponda II
Grotta dell'Alpe Sponda II

Grotta dell’Alpe Sponda III:

ingresso coordinate: posizionamento GPS (704050 141424)

quota: 1895 m

sviluppo: 20 m circa

comune: Faido (Chironico)

località: Alpe Sponda.
Descrizione, note: si tratta di un'alta e stretta diaclasi sviluppata lungo una modesta frattura. È necessaria l'attrezzatura speleologica.

Andamento: discendente

geologia: micascisto.

Grotta dell'Alpe Sponda III
Grotta dell'Alpe Sponda III

Grotta dell’Alpe Sponda IV:

ingresso coordinate: posizionamento GPS (704126 141517)

quota: 1920 m

sviluppo: 35 m circa

comune: Faido (Chironico)

località: Alpe Sponda.
Descrizione, note: una depressione nel terreno, delimitata da grandi conifere, dà accesso a una frattura alta e stretta. All'interno della cavità il microclima si mantiene costantemente freddo, in caso di precipitazioni le umide pareti danno origine alla formazione di ghiaccio. Se si desidera scendere l'ultimo, breve tratto verso ovest è utile disporre di una scaletta o corda.

Andamento: discendente

geologia: micascisto.

Grotta dell'Alpe Sponda IV
Grotta dell'Alpe Sponda IV

Grotta Sopra la Rovina:

ingresso coordinate: posizionamento GPS (704094 141565)

quota: 1940 m

sviluppo: 110 m circa

comune: Faido (Chironico)

località: Alpe Sponda.
Descrizione, note: è la cavità più importante dell'area. Un avvallamento fratturato, situato qualche metro sopra le mura in pietra di un'antica costruzione in rovina, permette di accedere ad una camera discendente. Al termine una verticale di una decina di metri acquista dimensioni decisamente interessanti. L'ambiente è freddo, l'aria umida, satura di vapori, con possibili formazioni di nebbie. Giunti alla base si percorre abbastanza agevolmente una galleria in lieve discesa superando qualche blocco roccioso e massi di crollo. Una diramazione a sinistra (scendendo) conduce in una saletta inclinata. La via principale diventa invece sempre più bassa e stretta chiudendo presto in strettoia con fini detriti al suolo. Presenti nella grotta qualche cristallo di quarzo. È necessaria l'attrezzatura speleologica.

Andamento: discendente

geologia: micascisto.


Grotta dell’Alpe Sponda V:

ingresso coordinate: posizionamento GPS (703991 141527)

quota: 1965 m

sviluppo: 30 m circa

comune: Faido (Chironico)

località: Alpe Sponda.
Descrizione, note: la frattura è situata ai margini inferiori di una parete rocciosa che sostiene un ripido pendio. Dopo una cameretta e un piccolo salto arrampicabile, un comodo corridoio discendente conduce presto nella parte finale della cavità contraddistinta da umidissime pareti.

Andamento: discendente

geologia: micascisto.

Grotta dell'Alpe Sponda V
Grotta dell'Alpe Sponda V

Grotta dell’Alpe Sponda (TI 22):

ingresso coordinate: posizionamento GPS (703600 141519)

quota: 1985 m

sviluppo: 100 m

comune: Faido (Chironico)

località: Alpe Sponda.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pagg. 125, 126.
Descrizione, note: una grande diaclasi si apre seminascosta dalla vegetazione una settantina di metri sotto il rifugio Alpe Sponda. Purtroppo gravi e deplorevoli episodi di inquinamento ambientale hanno irrimediabilmente compromesso lo stato naturale della grotta. Negli ultimi decenni una montagna di rifiuti di ogni genere proveniente dal vicino rifugio venne gettata nella cavità, addirittura un tubo interrato fungeva da impianto per lo scarico diretto delle acque luride provenienti dalla capanna, il liquame finiva direttamente nell'inghiottitoio e quindi nelle acque sotterranee. La vergognosa situazione fu tempestivamente segnalata alle competenti autorità. Il problema delle acque luride venne risolto con la costruzione di un nuovo impianto conforme alle leggi, l'imponente quantità di rifiuti solidi giace invece ancora tristemente all'interno della grotta.

È necessaria l'attrezzatura speleologica.

Andamento: discendente

geologia: micascisto.


Caverna del Pizzo Forno:

ingresso coordinate: posizionamento GPS (702730 142845)

quota: 2445

sviluppo: 15 m

comune: Faido (Chironico)

località: Pizzo Forno.
Descrizione, note: per concludere in bellezza, dopo una lunga serie di crepacci, ecco una caverna. Occhieggia sotto una ben visibile parete di colore rossastro al termine di una china erbosa. Possiede una generosa apertura arcuata seguita da un pendio roccioso fortemente ascendente scalabile per qualche metro su fondo a tratti umido e nella parte finale scivoloso. Andamento: ascendente

geologia: micascisto.


Grotta di Stou:

ingresso coordinate: posizionamento GPS (708704 150141)

quota: 2000 m

sviluppo: 7 m

comune: Faido (Molare)

località: Alpe Stou.
Descrizione, note: riporto il commento tratto dal volume edito dal Club Alpino Svizzero: Guida delle Alpi Ticinesi vol. 3 - di Giuseppe Brenna: "Stou (da Stollen, galleria, tana) è di origine germanica e trae molto probabilmente il nome dalla presenza in loco di una tana o di una caverna". L'interpretazione è corretta infatti la grotta esiste ed è situata sotto una fascia rocciosa con apertura non troppo evidente, larga e bassa rivolta verso ovest. Comprende una camera ascendente percorsa da un piccolo ruscello, offre un ottimo riparo in ambiente appartato.

Andamento: ascendente

geologia: gneiss.

Grotta di Stou
Grotta di Stou

Caverna del Forno:

ingresso coordinate: posizionamento GPS (685600 150445)

quota: 2230 m

sviluppo: 20 m circa

comune: Bedretto

località: Il Forno, Pizzo Sella.
Riferimenti bibliografici: Giuseppe Brenna - Guida delle Alpi Ticinesi 2 - Dal Cristallina al Sassariente - Guida edita dal Club Alpino Svizzero - pag. 156.
Descrizione, note: ampia caverna ascendente di forma circolare inserita fra le rocce del versante NNW del Pizzo Sella, raggiungibile al culmine di un ripido pendio erboso. Offre un'imperdibile visione sui monti della Val Bedretto.

Andamento: ascendente

geologia: micascisto calcarifero.


Scaglia di Corno:

ingresso coordinate: posizionamento GPS (674151 146973)

quota: 2605 m

sviluppo: 15 m circa

comune: Bedretto

località: Scaglia di Corno, Passo della Novena.
Descrizione, note: circondati da un paesaggio lunare si scende in una spaziosa dolina caratterizzata da scaglie scistose e finissimi detriti. Sul fondo un'apertura permette di accedere in una camera con massi e rocce di varie dimensioni. Minuti sedimenti ricoprono l'irregolare superficie.

Andamento: discendente

geologia: scisto calcareo.