Elenco grotte in rocce carsificabili - area geografica Monte Boglia (7 cavità)


Grotta dei Pipistrelli (TI 17):

ingresso coordinate: posizionamento GPS (719876 97457)

quota: 710 m

sviluppo: 25 m

comune: Lugano (Cureggia)

località: Cureggia, Monte Boglia.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti - Le Grotte del Ticino - II. Note biologiche I - Bollettino STSN anno 1957 - Vol. 52, pag. 24.
Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pag. 121.
Descrizione, note: l'ingresso è situato sotto un dente di roccia a valle del sentiero Cureggia-Brè. Dopo un breve, stretto passaggio e un piccolo salto il ramo principale prosegue lungo una frattura impostata NNW-SSE. Esiste la possibilità di compiere qualche piccola deviazione in diverticoli che chiudono in strettoie o ammassi di pietre instabili. Aria caldo umida uscente in inverno.

Andamento: discendente

geologia: dolomia principale.

Grotta dei Pipistrelli
Grotta dei Pipistrelli

Grotta delle Ossa (TI 19):

ingresso coordinate: posizionamento GPS (719883 97410)

quota: 715 m

sviluppo: 16 m

comune: Lugano (Cureggia)

località: Cureggia, Monte Boglia.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti - Le Grotte del Ticino - II. Note biologiche I - Bollettino STSN anno 1957 - Vol. 52, pagg. 25, 26.
Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pag. 123.
Descrizione, note: l'entrata, larga e bassa, è situata sotto roccia a sud della precedente cavità. Dopo l'ingresso, dalla volta appiattita, uno scalino immette in una breve frattura discendente incisa nella dolomia. In posizione sopraelevata un altro corto ramo termina in strettoia. Grotta asciutta, microclima temperato.

Andamento: discendente

geologia: dolomia principale.

Grotta delle Ossa
Grotta delle Ossa

Fessura della Fatica (TI 114):

ingresso coordinate: posizionamento GPS (719868 97402)

quota: 705 m

sviluppo: 12 m

comune: Lugano (Cureggia)

località: Cureggia, Monte Boglia.
Riferimenti bibliografici: Francesco Bianchi-Demicheli, Igor Cavalli - Società Svizzera di Speleologia - Sezione Ticino: Le Grotte del Ticino VII - Note abiologiche III - Bollettino STSN anno 1980 - Vol. 68, pagg. 145, 146.
Descrizione, note: la cavità si sviluppa all'interno di una ripida parete rocciosa movimentata da brevi e poco profonde fratture. Le pareti sono strette e piuttosto asciutte, assenti le concrezioni.

Andamento: discendente

geologia: dolomia principale.

Fessura della Fatica
Fessura della Fatica

Fessura della Farfalla (TI 115):

ingresso coordinate: posizionamento GPS (719870 97400)

quota: 710 m

sviluppo: 9 m

comune: Lugano (Cureggia)

località: Cureggia, Monte Boglia.
Riferimenti bibliografici: Francesco Bianchi-Demicheli, Igor Cavalli - Società Svizzera di Speleologia - Sezione Ticino: Le Grotte del Ticino VII - Note abiologiche III - Bollettino STSN anno 1980 - Vol. 68, pag. 146.
Descrizione, note: stretta e breve galleria impostata su frattura situata pochi metri al di sopra della precedente cavità. All'imbocco, nella sezione superiore, la cavità è in parziale comunicazione con l'esterno attraverso franosi blocchi di roccia. Le pareti in penombra, relativamente alte e strette sono occupate da qualche esemplare di farfalla notturna, sul fondo microclima asciutto.

Andamento: discendente

geologia: dolomia principale.

Fessura della Farfalla
Fessura della Farfalla

Grotta del Ghiaccio (TI 18):

ingresso coordinate: posizionamento GPS (719893 97405)

quota: 720 m

sviluppo: 27 m

comune: Lugano (Cureggia)

località: Cureggia, Monte Boglia.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti - Le Grotte del Ticino - II. Note biologiche I - Bollettino STSN anno 1957 - Vol. 52, pagg. 24, 25.
Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pag. 122.
Descrizione, note: l'apertura è situata all'interno di una depressione a valle del sentiero Cureggia-Brè, limitata ai bordi da affioramenti rocciosi di dolomia. Una stretta fessura incisa nella roccia fortemente discendente consente di accedere ad un incrocio di fratture. A destra di chi procede un comodo ramo discendente introduce in un cunicolo presto occluso al fondo, proseguendo nella direzione opposta un ramo ascendente conduce superando strettoie e ammassi rocciosi fratturati in una fessura comunicante con la Grotta del Guano. Assenti le concrezioni, microclima freddo.

Andamento: discendente il tratto iniziale in seguito mista

geologia: dolomia principale.

Grotta del Ghiaccio
Grotta del Ghiaccio

Grotta del Guano (TI 30):

ingresso coordinate: posizionamento GPS (719913 97418)

quota: 730 m

sviluppo: 25 m

comune: Lugano (Cureggia)

località: Cureggia, Monte Boglia.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti - Le Grotte del Ticino - II. Note biologiche I - Bollettino STSN anno 1957 - Vol. 52, pag. 31.
Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pagg. 122, 130.
Descrizione, note: la grotta è in comunicazione con l'esterno attraverso tre imbocchi, di cui due molto stretti e disagevoli. Si entra al centro, nella comoda apertura, dopo un breve salto si procede tra massi in un vano ascendente; cambiando direzione si affronta una frattura discendente, dopo due brevi scalini si giunge al cunicolo di fondo, collegato attraverso una stretta fessura con la sottostante Grotta del Ghiaccio. Presenti qualche forma di concrezionamento lungo le pareti. Microclima umido.

Andamento: discendente

geologia: dolomia principale.


Grotta del Belvedere (TI 33):

ingresso coordinate: posizionamento GPS (719920 97408)

quota: 735 m

sviluppo: 24 m

comune: Lugano (Cureggia)

località: Cureggia, Monte Boglia.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti - Le Grotte del Ticino - II. Note biologiche I - Bollettino STSN anno 1957 - Vol. 52, pagg. 32, 33.
Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pag. 133.
Descrizione, note: si entra in una lieve depressione situata sotto il sentiero in zona "Belvedere", un modesto vano introduce in una strettissima fessura subverticale orientata S-N, relativamente alta nella seconda parte e meno disagevole che chiude su frattura intransitabile. Il flusso d'aria umido interno segue lo schema di "bocca calda".

Andamento: discendente

geologia: dolomia principale.

Grotta del Belvedere
Grotta del Belvedere