Elenco grotte in rocce cristalline - Val Bavona (5 cavità)


Splüiasc

ingresso coordinate: posizionamento GPS (688341 134884)

quota: 770 m

sviluppo: 20 m circa

comune: Cevio (Fontana-Mondada)

località: Bèdu.
Riferimenti bibliografici: Aldo e Nora Cattaneo - Storie e sentieri di Val Bavona - Fondazione Valle Bavona Armando Dadò editore - 1998, pagg. 38 e 139.
Descrizione, note: la caverna si manifesta alla base di un ciclopico macigno che funge da ampio riparo. Superato il basso ingresso si giunge in un antro spazioso. Sul fondo si può salire brevemente per alcuni metri tra i massi.

Andamento: prevalentemente orizzontale

geologia: gneiss.


Caverne di Gannariente:

ingresso coordinate: posizionamento GPS (683994 139824) (684175 139777) (altra area interessata coord. 684050/250 139500/700)

quote: da 890 m a 860 m

sviluppo complessivo: 300 m circa

comune: Cevio (San Carlo-Sonlerto),

località: Gannariente.
Descrizione, note: tenebrose e appartate spelonche si aprono, nascoste dalla fitta vegetazione, nel ciclopico mondo del Gannariente. Si tratta di antri bui, anche spaziosi, situati alla base di enormi massi precipitati in tempi remoti dai rocciosi e ripidi versanti sconvolti dai ghiacci. In estate offrono piacevole riparo in un angolo di primitiva bellezza.

Andamento: prevalentemente orizzontali

geologia: gneiss.


Crepaccio di Gannariente:

ingresso coordinate: posizionamento GPS (684032 139836)

quota: 900 m

sviluppo: 60 m circa

comune: Cevio (San Carlo)

località: Gannariente.
Descrizione, note: la frattura si sviluppa all'interno di un maestoso affioramento roccioso, forse il più grande del Gannariente. La superficie presenta un profondo crepaccio diretto NNW-SSE. Per evitare di scendere in verticale subito dopo l'ingresso a trincea occorre portarsi all'esterno, costeggiare la grande roccia, aggirare qualche macigno ed entrare dal lato sud. Una modesta apertura tra i massi consente di raggiungere dopo un breve saltino direttamente il fondo della diaclasi.

Andamento: discendente

geologia: gneiss.


Grotta di San Carlo (TI 46):

ingresso coordinate: posizionamento GPS (683813 140154)

quota: 920 m

sviluppo: 40 m circa

comune: Cevio (San Carlo)

località: San Carlo.
Descrizione, note: il modesto imbocco della cavità si apre sotto un sentiero pianeggiante, alla base di un muro a secco e di una paretina rocciosa. Superato l'ingresso una spaccatura discendente verso est permette di raggiungere il fondo spazioso. In direzione nord si può percorrere per pochi metri un corridoio ascendente. Nella direzione opposta, verso sud-est, si entra in un piccolo vano arrotondato. Un intenso ruscellamento, con notevole deposito di calcite, alimentato da acque che scorrono in fessure, permette la formazione di bianche concrezioni sottoforma di eleganti veli lungo le pareti e piccole vaschette al suolo. L'ambiente è umido e freddo.

Andamento: discendente

geologia: gneiss.  


Banèta:

ingresso coordinate: posizionamento GPS (683955 140681)

quota: 1145 m

sviluppo: 60 m circa

comune: Cevio (San Carlo)

località: Sgrüscia, Banèta, Val Sevinera.
Descrizione, note: il ramo principale è costituito da un comodo corridoio lievemente discendente impostato su frattura. Il suolo è composto da massi e terriccio. Circa a metà percorso si può percorrere brevemente un franoso ramo ascendente. Dal lato opposto invece, dopo un basso passaggio in discesa, aggirando qualche macigno e superando un pertugio, si sbuca all'esterno sotto uno spettacolare riparo naturale formato da un roccione spiovente.

Andamento: prevalentemente discendente

geologia: gneiss.