Elenco grotte in rocce carsificabili - area geografica Lucomagno (10 cavità)


Caverna Sopra il Ri di Lareccio:

ingresso coordinate: posizionamento GPS (704944 154591)

quota: 1995 m

sviluppo: 12 m

comune: Blenio (Olivone)

località: Rondadöira, Ri di Lareccio.
Descrizione, note: ben visibile al di sopra del torrente Ri di Lareccio, al termine di un pendio erboso, la caverna presenta un ingresso arcuato sotto una caratteristica parete di dolomia cariata. È divisa in due vani, entrambi dal fondo sabbioso, all'estremità dell'antro principale si può percorrere un breve camino.

Andamento: ascendente

geologia: dolomia triassica.


Va Pensiero:

ingresso coordinate: a tutela della grotta, le coordinate vengono omesse. Chi desidera informazioni può contattare il sottoscritto.

sviluppo: (?), profondità: -156 m

comune: Blenio (Olivone)

località: Passo del Lucomagno.
Riferimenti bibliografici: Filippo Bianconi, Stefan Strasky - Atlante geologico della Svizzera - 1252 Ambrì Piotta - Note esplicative - anno 2015, pag. 156. (Indicata sul foglio 1252 / 1:25 000 con il simbolo di inghiottitoio).
Altre fonti: http://www.rsi.ch/la1/programmi/cultura/storie/I-cavalieri-dellignoto-6842264.html
Cenni storici: citata da (MARI 1996) come grotta lunga almeno 300 m e profonda 47 m (vedi rif. bibliografici), esplorata  dalla SSS Sez. TI: Francesco Bianchi-Demicheli, Nicola Oppizzi, Luigi Tantardini per la realizzazione della trasmissione televisiva "Storie" (vedi altre fonti).
Descrizione, note: il torrente a contatto con una striscia di dolomia scompare improvvisamnte nel sottosuolo. Un salto verticale di 6 m circa immette direttamente nella sezione attiva della grotta. Nella prima parte si segue il corso d'acqua all'interno di una bella galleria discendente decorata da belle concrezioni e da sorprendenti massi di colore nero trasportati all'interno durante le glaciazioni. Si evita un primo pozzo-cascata procedendo in alto lungo sporgenze con spostamenti trasversali fino a raggiungere un pozzo-scivolo. La grotta prosegue con andamento subverticale in sezioni che personalmente non ho ancora verificato data l'inconsistenza e quindi l'instabilità della roccia a cui sono affidati gli armi. È necessaria l'attrezzatura speleologica.

Andamento: discendente

geologia: dolomia triassica.


Grotte della Spugna (TI 52):

ingresso coordinate: posizionamento GPS (704244 156475)

quota: 1945 m

sviluppo complessivo: 60 m circa

comune: Blenio (Olivone)

località: Alpe Pertusio, Passo del Lucomagno.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pag. 144.
Descrizione, note: le cavità si sviluppano all'interno di un profondo avvallamento doliniforme. Si tratta di condotti carsici fossili distribuiti a più livelli. Sono composti da una nicchia inferiore di modesto sviluppo, la cui entrata rimane a lungo occlusa da accumuli di neve, di una caverna superiore formata da un ramo discretamente spazioso lungo una ventina di metri e di una breve galleria alta e stretta, quest'ultima breve sezione funge da comodo punto d'accesso al fondo della dolina.

Andamento: misto: prevalentemente orizzontale

geologia: dolomia triassica.


Grotta del Nido (TI 51):

ingresso coordinate: posizionamento GPS (704233 156860)

quota: 1955 m

sviluppo: 8 m

comune: Blenio (Olivone)

località: Stabbio Vecchio, Passo del Lucomagno.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pag. 144.
Descrizione, note: nicchia spaziosa e ascendente quasi interamente illuminata situata al culmine di un ripido pendio. Ampio sviluppo di vegetazione in prossimità dell'imboccatura. Fondo occupato da terriccio e pietre minute. Vista panoramica verso meridione.

Andamento: ascendente

geologia: dolomia triassica.

Grotta del Nido
Grotta del Nido

La Ghiacciaia (TI 61):

ingresso coordinate: posizionamento GPS (704524 156200)

quota: 1940 m

sviluppo: -15 m

comune: Blenio (Olivone)

località: Alpe Pertusio, Passo del Lucomagno.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pag. 150.
Descrizione, note: frattura nel terreno alta e stretta, aperta in superficie, seminascosta dalla rigogliosa vegetazione di rododendri. Al suolo gli accumuli di neve sono presenti fino a tarda stagione estiva. È percorribile senza attrezzatura. Andamento: discendente

geologia: dolomia triassica.

La Ghiacciaia
La Ghiacciaia

Il Soffietto (TI 58):

ingresso coordinate: posizionamento GPS (704674 156195)

quota: 1930 m

sviluppo: 30 m circa

comune: Blenio (Olivone)

località: Alpe Pertusio, Passo del Lucomagno.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pagg. 148, 149.
Descrizione, note: rocciosa fessura provvista di due imbocchi situati alle opposte estremità. L'apertura sud, stretta e franosa, consente di raggiungere il fondo con maggior rapidità, l'altra a nord ha dimensioni più generose e una verticale accessibile solo con attrezzatura. Correnti d'aria fredda spirano fra le due aperture. Microclima freddo, assenti le concrezioni. Andamento: discendente

geologia: dolomia triassica.


Grotta della Marmotta (TI 59):

ingresso coordinate: posizionamento GPS (704680 156290)

quota: 1915 m

sviluppo: 7 m

comune: Blenio (Olivone)

località: Alpe Pertusio, Passo del Lucomagno.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pag. 149.
Descrizione, note: semplice riparo alla base di un'alta parete di roccia dolomitica con un piccolo vano in declivio allungato verso ovest.

Andamento: discendente

geologia: dolomia triassica.

Grotta della Marmotta
Grotta della Marmotta

Grotta dei Muschi (TI 60):

ingresso coordinate: GPS (704763 156376)

quota: 1910 m

sviluppo: 37 m

comune: Blenio (Olivone)

località: Alpe Pertusio, Passo del Lucomagno.
Riferimenti bibliografici: Guido Cotti, Dario Ferrini - Gruppo Speleologico Ticinese: Le Grotte del Ticino - Note abiologiche I - Bollettino STSN anno 1960e61 - Vol. 54, pag. 150.
Descrizione, note: un ingresso verticale di circa 6 m permette di accedere al fondo occupato da depositi di neve e detriti. Si tratta di una cavità originata da frattura con direzione S-N, parzialmente divisa al centro in due parti da franosi massi accatastati. Clima costantemente freddo. È necessaria l'attrezzatura speleologica.

Andamento: discendente

geologia: dolomia triassica.

Grotta dei Muschi
Grotta dei Muschi

Sorgente del Brenno (Pertusio) (TI 123):

ingresso coordinate: posizionamento GPS (704545 156582)

quota: 1830 m

sviluppo: (?)

comune: Blenio (Olivone)

località: Alpe Pertusio, Passo del Lucomagno.
Riferimenti bibliografici: Francesco Bianchi-Demicheli, Igor Cavalli - Società Svizzera di Speleologia - Sezione Ticino: Le Grotte del Ticino VII - Note abiologiche III - Bollettino STSN anno 1980 - Vol. 68, pag. 151.
Descrizione, note: importante sorgente attiva, idrologicamente alimentata dai torrenti che scendono dal fianco orientale dello Scai formato da roccia cristallina. Le acque vengono assorbite a contatto con le rocce carsificabili delle "Foppe di Pertusio" attraverso numerose doline e inghiottitoi. L'entrata della risorgenza larga e bassa è completamente invasa dall'acqua, ed è esplorabile unicamente con attrezzatura subacquea.

Andamento: discendente

geologia: dolomia triassica.


Nicchia del Lariceto:

ingresso coordinate: posizionamento GPS (706636 155777)

quota: 1935 m

sviluppo: 12 m

comune: Blenio (Olivone)

località: Pozzetta, Lariceto.
Descrizione, note: ampia e panoramica rientranza nella roccia, interamente illuminata, con un piccolo vano alla base. Il fondo è occupato da fine sabbia bianchissima. La roccia presenta significative tracce di erosione.

Andamento: ascendente

geologia: dolomia triassica.