Elenco grotte in rocce carsificabili - area geografica Sopraceneri - Val Sevinèra (2 cavità)


Castello di Sopra:

ingresso coordinate: posizionamento GPS (685946 140816)

quota: 2190 m

sviluppo: 42 m

comune: Cevio (Cavergno)

località: Castello di Sopra, Val Sevinèra.

Cenni storici: scoperta e prima esplorazione: Sergio Veri 6.10.2019.

Descrizione, note: al centro di un grandioso anfiteatro, alla base di un salto roccioso, la forza delle acque ha scolpito e modellato nel marmo bianco una serie di piccole ma interessanti cavità. Il ruscellamento da fusione delle nevi ha segnato profondamente la roccia creando caratteristiche forme carsiche. Il luogo, suggestivo, in parete, può essere raggiunto dal basso con arrampicata di una decina di metri su erba e roccette oppure calandosi con corda dall’alto per una ventina di metri (presenti due fix alla partenza su roccia). Un’esplorazione all’asciutto è sicuramente possibile, in caso di tempo siccitoso, a partire da agosto oppure in autunno. Su un terrazzo, da nord a sud, sono presenti tre inghiottitoi. Le brevi verticali possono essere scese per qualche metro in opposizione tra le pareti. Il primo e il secondo (disostruito) pozzo sono collegati sul fondo da uno stretto passaggio. Al terzo pozzetto si accede attraverso una frattura. Alla base, percorsi pochi metri, la spaccatura si divide in due rami, purtroppo le sezioni diventano subito troppo strette. Un quarto imbocco, franoso e presto impercorribile, è presente in alto e può essere raggiunto scalando un masso squadrato di marmo e una paretina rocciosa. È necessaria l'attrezzatura e una corda di 30 m per la calata.

Andamento: discendente

geologia: marmo. 


Castello di Sotto:

ingresso coordinate: posizionamento GPS (685911 140789)

quota: 2157 m

sviluppo: 5 m

comune: Cevio (Cavergno)

località: Castello di Sotto, Val Sevinèra.

Descrizione, note: alla base della fascia rocciosa precedentemente descritta un piccolo inghiottitoio assorbe, durante lo scioglimento delle nevi, le acque provenienti dal grande anfiteatro tra il Pizzo Castello e del Pizzo dei Foiòi. Si tratta di un piccolo pozzo che porta ben evidenti i segni di erosione da ruscellamento su marmo bianco. Pochi metri a sud vi è un altro pozzo completamente accluso da massi di crollo, mentre in alto, sotto una parete di roccia, una piccola e bassa cavità si approfondisce per quattro metri circa.

Andamento: discendente

geologia: marmo.